Il Gusto umbro per Parchi Attivi

Sabato 15 ottobre grazie a BON TON, abbiamo curato il buffet della tappa orvietana del progetto della Regione Umbria “Parchi Attivi“, che si pone come obiettivo di rivalutare le tantissime aree protette abbinandole con uno sport ben definito. Ad Allerona, è stata l’equitazione a far da veicolo di promozione delle bellezze dello “Stina”, il Sistema territoriale di interesse naturalistico e ambientale del Monte Peglia e Selva di Meanache ricomprende i territori di Allerona, Ficulle, Parrano, San Venanzo, Orvieto, Castel Viscardo, Montegabbione, Fabro, Todi per una superficie complessiva di 44270 ettari.

Al termine del convegno, i partecipanti hanno potuto così degustare un gustosissimo buffet preparato dai nostri cuochi che ha visto protagonisti le eccellenze umbre, fra tutti i presidi Slow Food. Sulla tavola imbandita sono stati serviti insalate di Fagiolina del Trasimeno e Roveja di Civita di Cascia, crostini con purea di Fava cottora dell’amerino e crema di sedano nero di Trevi, zuppetta di farro e fagiolina del Trasimeno, mazzafegata dell’alta valle del Tevere. Non solo, presenti altre eccellenze locali provenienti dai parchi, come la Sella di San Venanzo, caprini, ricotta di pecora condita con olio E V.O. Dop pecorini e carni locali con miele del parco, focacce e vini del territorio delle cantine Bigi e Palazzone. La giornata ha visto anche un ospite d’eccezione, Mogol, che ha portato il suo contributo grazie alla sua grande esperienza nel mondo dell’equitazione, proponendo l’idea dell’Umbria come giardino d’Europa, un posto dove poter andare a cavallo in maniera sicura e semplice. Anche lui è rimasto particolarmente colpito dalla bontà delle pietanze servite!

Foto qui: http://www.flickr.com//photos/gruppocramst/sets/72157627790189061/show/