QUALITÀ E PROFESSIONALITÀ PER IL GRANDE SUCCESSO DI CRAMST A EXPO 2015

Expo 2015 è stata un’esperienza straordinaria e irripetibile, che ci ha consentito di servire migliaia di visitatori, promuovendo l’Umbria e i nostri territori.

Cucina semplice e prodotti di qualità apprezzati da tutti, dai visitatori comuni alle personalità di rilievo che in questo periodo hanno frequentato i nostri spazi, sono stati il punto di forza che hanno permesso di portare nel mondo i nostri sapori.

Diverse sono state le attività svolte in questo periodo: una ristorazione classica con menu a la carte, vendita di cibo di strada lungo le vie di Expo, ma anche numerosi servizi svolti per coloro che si sono alternati all’interno del padiglione Kip per promuovere le loro eccellenze e presentare i propri progetti di valorizzazione del territorio.

A conclusione di questa esperienza ci sembra doveroso fare alcuni ringraziamenti:

Stefano Pisani e Pier Giorgio Oliveti Presidente e
Direttore di Cittaslow International, Luciano Carrino, Famiano Crucianelli e Giulia Dario Presidenti e Dirigente del Kip International School, che hanno creduto nel nostro progetto e ci hanno sostenuto con grande forza fin dall’arrivo all’Expo.

Tutte le donne e tutti gli uomini del padiglione Kip con i quali abbiamo collaborato come una grande famiglia.

Sandro Paradisi che e’ venuto per ben due volte con gruppi musicali diversi, portando grande allegria tra il padiglione zero e il decumano e nei nostri spazi.

Tutti coloro che ci hanno sostenuto :

Caffè Europa, molto apprezzato in tutti i nostri stand

Vini Bigi Orvieto , vini Palazzone Orvieto, vini Benincasa Bevagna, vini Tollo Chieti, Biolegno umbria Torgiano, Macchianera pubblicita’ e stampa Orvieto,

Falaschi Gastronomia Bastia Umbra, che ci ha servito con grande professionalità.

Infine un ringraziamento particolare va a tutti i nostri collaboratori, da quelli che hanno partecipato all’evento per tutto il periodo a quelli che sono arrivati dopo, senza dimenticare chi è rimasto “a casa” a gestire il resto delle attività.

2 4 3  5